Guida dell’alunno

NORME PER STUDENTESSE E STUDENTI

A.S. 2017/2018

  • Le allieve e gli allievi hanno diritto a una formazione culturale che valorizzi e potenzi l’identità di ciascuna/o, e a una valutazione trasparente e tempestiva. Pertanto hanno anche diritto a conoscere gli obiettivi formativi e didattici programmati dal Collegio Docenti. Loro dovere è invece quello di eseguire con scrupolo e assiduità i compiti loro assegnati per lo studio domestico.
  • Le studentesse e gli studenti hanno diritto a una loro rappresentanza negli Organi collegiali e a riunirsi in Assemblea a norma di Regolamento d’Istituto.
  • Le allieve e gli allievi devono osservare un comportamento rispettoso nei confronti del Preside, del Vicario, dei Docenti, del personale ausiliario e dei loro compagni, e devono avere cura degli arredi e delle attrezzature dell’Istituto. In particolare, chi imbratta aule, corridoi, laboratori, scrive su banchi, porte, muri, etc., è penalizzato sul voto di condotta.
  • L’abbigliamento deve essere rispettoso delle persone e adeguato all’ambiente scolastico. È obbligatorio procurarsi tutti i supporti indicati dai docenti delle materie d’indirizzo e indossare scarpette e tuta per le Scienze motorie.
  • L’accesso alle scuole è consentito da Via Suor Orsola 10 e solo eccezionalmente anche da Corso Vittorio Emanuele 334 (Ingresso Università).
  • Le lezioni cominciano alle ore 8.00. L’eventuale ritardo di un docente, anche nelle ore successive alla prima, va subito segnalato dai rappresentanti di classe al Vicario o agli addetti al piano. Gli ascensori possono essere usati solo in salita. Quello di accesso al liceo da non più di sei persone a corsa e solo fino al terzo piano. Ai servizi non si accede alla 1a ora; dalla seconda ora in poi è possibile accedervi uno per classe.
  • Gli alunni e le alunne possono entrare fino alle 8.15 con lieve ritardo (segnalato in nero sul registro di classe). Dopo le 8.15 e fino alle 8.30 dovranno recarsi in vicepresidenza e avranno il permesso di entrare in II ora con segnalazione di ritardo grave (segnalato in rosso sul registro di classe). In caso di ritardi ripetuti durante l’anno scolastico o di ritardi, gravi o lievi, che superino il limite consentito di tre al mese, gli alunni e le alunne minorenni saranno prelevati dalle famiglie, i maggiorenni e le maggiorenni non saranno ammessi in classe. Il numero di ritardi ripetuti inciderà sulla partecipazione alle visite guidate e ai viaggi d’istruzione organizzati per la classe. L’alunno/a che, eccezionalmente, arriva dopo le 8.30, se munito/a di giustifica del genitore, può essere ammesso/a in classe in II ora. In caso contrario, sarà prelevato/a dalla famiglia. Tutti i ritardi, lievi e gravi, vanno giustificati. Il COORDINATORE di classe informa dei ritardi ripetuti o non giustificati la Segreteria che provvederà ad avvertire la famiglia. Un numero elevato di ritardi, sia lievi che gravi, influisce negativamente sul voto di condotta, specie se c’è recidiva durante l’anno scolastico, e ne viene tenuto conto dal Consiglio di classe, in sede di scrutinio.
  • L’intervallo (11.40-11.50) dura dieci minuti; pertanto, alle 11.50 comincia la quinta ora. Gli alunni e le alunne sono tenuti/e a una condotta responsabile anche durante le pause dalle lezioni.
  • Le assenze inferiori a cinque giorni vanno giustificate nel tempo massimo di tre giorni, la puntualità nella giustifica sarà uno dei criteri per l’attribuzione del voto di condotta. Le assenze pari o superiori a cinque giorni necessitano, inoltre, di certificato medico da esibire entro 24 ore dal rientro a scuola, diversamente non si è ammessi in classe.
  • Le assenze saltuarie e numerose, non causate da motivi sanitari o da gravi motivi familiari, incidono negativamente sul voto di condotta e sull’attribuzione del credito scolastico; gli allievi e le allieve con un numero di assenze superiore ad ¼ (25%) del monte orario previsto per la classe non vengono ammessi alla classe successiva.
  • Le/i giovani maggiorenni si autogiustificano se autorizzati dalle famiglie direttamente in segreteria.
  • Gli ingressi posticipati e le uscite anticipate (che vengono conteggiati come ore di assenza) devono essere autorizzati dalla Presidenza su richiesta scritta del genitore, almeno un giorno prima; non sono concessi nel mese di maggio.
  • La legge proibisce e sanziona il fumo in tutti gli ambienti dell’Istituto.
  • È vietato usare in classe, nella palestra e in laboratorio per qualsiasi motivo, il cellulare e ogni supporto informatico; pertanto, tali apparecchiature, prima dell’inizio delle lezioni, vanno spente e poste su un banco apposito, indicato dal personale ausiliario; il docente in orario si assicurerà che tutte le apparecchiature di tutti gli alunni e le alunne presenti in classe siano spente e collocale sul banco apposito. Il cellulare potrà essere ripreso durante l’intervallo ma dovrà essere spento e ricollocato sul banco apposito alla fine di questo. Il cellulare in funzione in aula potrà essere sequestrato: in tal caso verrà sigillato e consegnato dalla segreteria alla famiglia dell’alunno/a. L’alunno/a sarà sanzionato/a con una nota disciplinare.
  • Sono assolutamente vietate le riprese audio e video nei locali dell’Istituto.
  • Gli alunni e le alunne sono tenuti ad essere presenti in occasione delle verifiche scritte prefissate dai docenti. I docenti terranno conto delle assenze per accertati motivi di salute e/o familiari, per programmare eventuali verifiche sostitutive. A tal fine, il genitore è invitato ad avvisare il docente e a motivare l’assenza del figlio, telefonando alla segreteria della scuola la mattina del giorno dello svolgimento della prova.
  • L’aula deve presentare e conservare un profilo ordinato, anche per quanto riguarda i banchi, gli armadietti e le altre suppellettili. Se sparisce in aula un bene appartenente a un allievo, e il responsabile non viene individuato, di norma il liceo SOB declina ogni responsabilità e la classe intera risarcisce il danno.